Salta la barra di navigazione.

L' atomica della salute
Borgo Valsugana, 1953. Una storia di primati

Copertina progetto

Monica Ropele, l'autrice

fotografia progetto

Il progetto:

Questo è un capitolo curiosissimo e inedito della storia della medicina e della fisica in Italia. Curiosissimo per la sua eccezionalità e unicità. E’ la storia della nascita della moderna radioterapia oncologica ad alte energie in Italia, segnata con l’insediamento della prima unità di cobaltoterapia in Europa avvenuta nel 1953 a Borgo Valsugana. Un incredibile avventuroso collegamento tra il Trentino e il Canada dove tale unità fu costruita grazie all’installazione del primo reattore atomico a uso pacifico al di fuori degli Stati Uniti appena qualche mese dopo il disastro di Hiroshima e Nagasaki. Ma non solo. Questa tappa importante ha visto anche la nascita della figura del fisico sanitario e ha posto le basi per la futura azione della medicina nucleare, segnando l’inizio di un lavoro di team che oggi vede affiancati medici, fisici, radiologi, oncologi, biologi nello studio e predisposizione dei piani di trattamento. Nello stesso periodo si è dato inizio al primo screening di massa delle donne per l’individuazione precoce della carcinoma mammario.

Il prodotto multimediale comprende tre DVD che contengono due filmati degli anni Cinquanta, le testimonianze dei protagonisti, una galleria fotografica, la riproduzione dei documenti ritrovati e una rassegna stampa.
Per motivi tecnici i primi due DVD e una parte del terzo (quella relativa alle video testimonianze) sono visibili utilizzando un televisore; mentre la parte del terzo DVD contenente la galleria fotografica, la documentazione e la rassegna stampa è visibile solo mediante computer.

I materiali del DVD sono tutti disponibili alle voci sottostanti:

Video
(Formato Flash Video)

- Monica Ropele, autrice
- Atomica della salute (documentario)
- La casa dell'atomo (documentario/sito esterno - http://archives.cbc.ca/in inglese)
- Claudio Valdagni (Primario radiologo)
- Antony Felic (Fisico)
- Adriano Caumo (medico)
- Ernesto Casnati (fisico medico)
- Aldo Voltolini (tecnico fisico)
- Luigi Cima (medico)
- Andrea Bolner (medico)
- Dott.ssa Lucia Busana (medico)
- Dott. Luigi Tomio (medico)
- Ferruccio Gasperetti (Ex Assessore Comune di Borgo Valsugana)
- Mario Peruzzo (operatore meccanico)
- Suor Riccarda Cristoforetti (infermiera)
- Francesca Busarello (paziente)

Fotografie, indice album:

- 01 - La nascita della radioterapia (16 foto)
- 02 - Fisica delle radiazioni (7 foto)
- 03 - Radioterapia moderna (25 foto)
- 04 - Istituzione del Centro Tumori (7 foto)
- 05 - Il Raggio della Speranza (34 foto)
- 06 - Reparto di Cobaltoterapia (37 foto)
- 07 - Il compiti del fisico medico (13 foto)
- 08 - I pazienti (14 foto)
- 09 - I risultati medico-scientifici (31 foto)
- 10 - Cerimonie e Convegni (44 foto)
- 11 - Il trasferimento a Trento (10 foto)


Documenti e articoli
(Formato Flash Video)

- L'indice dei documenti;
- L'indice degli articoli;


Il libro:
"L’atomica della salute. Borgo Valsugana, 1953. Una storia di primati" di Monica Ropele; Anno: 2008, Pagine: 250; Guerini e associati editore (sito della casa editrice).

Credits
: Il presente lavoro è stato ideato e progettato da Monica Ropele e realizzato grazie al contributo e al sostegno del BIM Brenta, del Comune di Borgo Valsugana, nonchè con la collaborazione del direttore del Museo Storico di Trento, Giuseppe Ferrandi, del coordinatore del Centro Audiovisivi della Provincia Autonoma di Trento, Giampaolo Pedrotti.
Le videointerviste sono state realizzate dagli operatori Matteo Gentilini e Daniela Cecchin, mentre il montaggio dei filmati è opera del tecnico Luigi Fortarel.
La realizzazione del DVD è stata effettuata dal tecnico informatico Lorenzo Corradini.

Ringraziamenti
: Per aver messo a disposizione immagini e fotografie, si ringraziano: Foto Archivio Storico Trintinaglia - Foto Ottica Trintinaglia - Borgo Valsugana, per gentile concessione di Umberto Trintinaglia; Foto Archivio Storico Rensi - Trento, per gentile concessione di Claudio Rensi; Foto Archivio Storico Cerbaro, per gentile concessione dell’Associazione Foto Amatori «Gigi Cerbaro» - Borgo Valsugana.
Si ringrazia la Fondazione Corriere della Sera per l’utilizzo del materiale tratto dall’Archivio Storico del Corriere della Sera.
Si ringraziano: i Direttori delle testate giornalistiche: Il Gazzettino - Venezia, Trentino – Trento, L’Adige - Trento per aver concesso l’autorizzazione a pubblicare gli articoli relativi alla costituzione, alla vita e poi al trasferimento del centro tumori di Borgo;
i Responsabili dell’Uni di Radioterapia, Luigi Tomio, e di Fisica Sanitaria dell’ospedale civile S. Chiara di Trento, Aldo Valentini, il dott. Francesco Venturini, già Direttore dell’APSS del Distretto Bassa Valsugana e Tesino – Ospedale S. Lorenzo di Borgo, e il dott. Claudio Buriani, attuale Responsabile del Distretto Bassa Valsugana e Tesino per aver concesso l’autorizzazione a utilizzare materiale fotografico e documentale;
il Presidente della Fondazione Trentina per la ricerca sui Tumori, arch. Giovanni Modena per aver concesso l’autorizzazione a riprodurre in copertina al presente lavoro l’opera dell’artista trentino Remo Wolf.
Si ringraziano infine indistintamente tutti coloro che hanno fornito informazioni, testimonianze, materiale fotografico e documenti, in particolare il dottor Claudio Valdagni e il signor Aldo Voltolini di Borgo Valsugana, che hanno messo a disposizione materiali, foto e documenti raccolti in tanti anni.
Un ringraziamento sentito lo rivolgo alla mia famiglia, ai miei splendidi figli, Stefano, Francesca e Filippo, ai miei amatissimi genitori Massimo e Sara, per avermi sostenuto e incoraggiato nei momenti difficili e per aver condiviso con me tante entusiasmanti esperienze.