Salta la barra di navigazione.

scheda

Locandina

Disegno di Marco Avanzini






Un libro di pietra: le Dolomiti raccontano

Il 26 giugno 2009 le Dolomiti sono state iscritte nella Lista del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO grazie alla loro bellezza e unicità paesaggistica e all'importanza scientifica a livello geologico e geomorfologico. Questo riconoscimento straordinario implica un forte impegno e responsabilità in merito alla protezione e allo sviluppo sostenibile di questa splendida regione alpina. Per questo motivo l'Istituto di Istruzione “A. Degasperi” in collaborazione con la Biblioteca Comunale di Borgo Valsugana hanno organizzato una iniziativa volta a far conoscere meglio questo unico ambiente naturale.

Venerdì 4 marzo, 2011, ore 20.00 presso l’Auditorium Istituto “A. Degasperi” di Borgo Valsugana Marco Avanzini, responsabile della sezione di geologia e paleontologia del Museo Tridentino di Scienze Naturali terrà una conferenza dal titolo STORIA GEOLOGICA DELLE DOLOMITI. Alla ricerca di paesaggi scomparsi, sulle tracce di antiche forme viventi.
Marco Avanzini si occupa soprattutto delle impronte dei dinosauri nell’area dolomitica. Solo recentemente lo studio delle tracce dei dinosauri, molto note quelle dei Lavini di Marco, hanno avuta l’importanza che meritano. Sono infatti le forme delle impronte a dirci se l’autore era un animale carnivoro od erbivoro, se camminava a due o a quattro zampe, se era un cucciolo od un adulto. Confrontando l’orma con scheletri fossili è possibile avere indicazioni sull’aspetto, il peso e le dimensioni dell’animale che l’ha prodotta. Studiando la distanza tra un impronta e l’altra nelle piste fossilizzate i paleontologi riescono a calcolare la velocità di spostamento dei dinosauri. Possiamo capire come si comportavano, se erano da soli o in compagnia, se stavano scappando o inseguendo una preda.

Sabato 5 marzo 2011, ore 17.00, presso la Biblioteca Comunale di Borgo Valsugana, Sergio Boschele, ambientalista ed esperto in paleontologia, inaugurerà la mostra FOSSILI DELLE DOLOMITI E DELLA VALSUGANA.
Sergio Boschele dal 1974 è impegnato come volontario in difesa dell'ambiente nel WWF ed è stato promotore e responsabile dell'Oasi di Valtrigona, unica area protetta del WWF nelle Alpi. Appassionato ricercatore di fossili possiede una collezione di circa cinquemila pezzi provenienti dal Trentino Alto Adige e dal Veneto. Fossili della sua collezione saranno in mostra dal 5 al 19 marzo (apertura prorogata al 26 marzo) presso la Biblioteca di Borgo Valsugana (visite in orario di apertura della Biblioteca; per visite guidate contattare il numero 0461754052).